Sabato soleggiato e mite.

Domenica forte instabilità, calo termico.

Ferragosto 2015: ad andare in ferie sarà l'estate!

L'afflusso d'aria fresca dai Balcani, sospinto sulla nostra regione da un centro di bassa pressione in avvicinamento dalla Grecia, ha avviato, come previsto, una lunga fase caratterizzata da marcate condizioni di instabilità atmosferica ad evoluzione diurna. Inevitabili gli effetti in termini di termo-convezione pomeridiana, sfociata inesorabilmente nello sviluppo di temporali nelle ore più calde del giorno, segnatamente nei rilievi interni ed in particolare su Etna, Iblei ed Ennese. Poi, ieri sera, anche le prime avvisaglie sugli effetti dei picchi di oltre 30 °C delle temperature superficiali del Tirreno, nel tratto di mare intorno alle isole Eolie, con la genesi di focolai temporaleschi che hanno investito il Messinese e l'est Palermitano. In compenso i mari si sono mantenuti generalmente calmi e le temperature su valori pienamente estivi (perfettamente in linea con le medie climatiche del periodo, dunque caldo nella norma, senza eccessi). Ma cosa ci aspetta per i prossimi giorni ed in particolare per la settimana più attesa dell'estate? 

Ebbene, siamo nell’imminenza di un ulteriore e ben più drastico “peggioramento” delle condizioni atmosferiche, a causa del definitivo cedimento dell’anticiclone nord-africano e il concomitante arrivo di un nucleo d’aria fredda in quota dalla Francia. Tra lunedì e martedì infatti, una “goccia fredda” (il nome tecnico della struttura barica che caratterizzerà gran parte della prossima settimana in Sicilia) si riverserà sul Tirreno, ove andrà ad interagire con le caldissime acque superficiali, dando luogo alla genesi di un vero e proprio vortice ciclonico, discretamente strutturato anche nei bassi strati, il quale punterà dritto proprio verso la nostra regione, prima di traslare verso lo Ionio. Analizziamone gli effetti previsti.

 LUNEDI - Giornata simile alle tre precedenti con vivace genesi di temporali pomeridiani sui rilievi dell’entroterra. Temperature estive. In serata primi rovesci di pioggia su Trapanese e coste meridionali, segno dell’avvicinamento della perturbazione, il cui transito del ramo caldo è previsto per la notte, quando le precipitazioni tenderanno ad investire buona parte della regione.

MARTEDI - PRECIPITAZIONI SEVERE. Giungono moderati venti di Ponente che danno avvio ad un sensibile abbassamento delle temperature (quantificabile entro mercoledì in 7-8 °C, eccetto il Catanese, rispetto ai valori odierni). Piogge, rovesci e temporali, purtroppo localmente anche di elevata intensità, andranno ad investire per gran parte della giornata un po' tutta la Sicilia ed in particolare i settori settentrionali dell’Isola, Palermitano e Messinese in primis. ATTENZIONE perché, considerate le ingenti risorse di energia termica accumulate nei giorni scorsi dal Mediterraneo e pronte ad essere rilasciate in termini di calore sensibile e vapore acqueo, le precipitazioni potranno assumere localmente carattere insistente e e regime di nubifragio. Attese GRANDINATE e forti raffiche di vento. Moto ondoso dei mari in rapida intensificazione su Stretto di Sicilia e Tirreno, ancora poco mosso lo Ionio.

MERCOLEDI-GIOVEDI: Il vortice di bassa pressione raggiunge la Sicilia e tende a trasferirsi  verso lo Ionio, attivando intensi venti di Maestrale prima e Tramontana poi, che andranno a completare l’abbassamento delle temperature, con valori quasi autunnali nelle aree maggiormente interessate dalle precipitazioni, ovvero le province orientali e quelle settentrionali, con Palermitano e Messinese ancora in pole e sconfinamenti attesi tra nord Ennese, Nisseno ed entroterra agrigentino. Cessa l’afa anche nel Catanese. I mari diverranno tutti da mossi a molto mossi.

La tendenza per il weekend di FERRAGOSTO contempla una fondata prospettiva piovosa, dovuta al transito di una nuova perturbazione atlantica; ma sui dettagli in merito torneremo nei prossimi aggiornamenti. Ciò che è evidente, comunque, è che l’estate ha le ore contate e che, quello di martedì potrebbe non configurarsi come un breve ed isolato break. Brutte notizie, dunque, per i vacanzieri, specie per coloro che avevano programmato un soggiorno al mare sul Tirreno: la stagione calda andrà in ferie e sembra non avere intenzione di badare a spese.  

VINCENZO INSINGA

AddThis Social Bookmark Button

Temporali live

Fulminazioni live meteo

Sat Visible

Satellite visibile

Sat Infrared

Satellite infrarosso

Estofex Allerta

Fulminazioni live meteo

 
Vai all'inizio della pagina