Sabato soleggiato e mite.

Domenica forte instabilità, calo termico.

Altro ciclone: in arrivo copiose precipitazioni.

Quella che abbiamo battezzato "stagione dei cicloni mediterranei" non conosce soste. Ci apprestiamo a vivere un'altra settimana all'insegna di copiose precipitazioni. Stando alle nostre ultime elaborazioni, anzi, la più piovosa dall'inizio dell'autunno. In arrivo anche il primo freddo invernale. Ciò a causa di un centro di bassa pressione che attraverserà la Sicilia e portandosi verso lo Ionio si approfondirà ulteriormente. Ma quali saranno i suoi effetti nei prossimi giorni sulle nostre nove province?

LUNEDI: ben soleggiato al mattino, nubi innocue in serata. Temperature quasi estive.

MARTEDI: piogge e locali temporali già al mattino sulle aree occidentali. Nel pomeriggio rovesci anche intensi su aree interne ed orientali e sul settore tirrenico; fenomeni scarsi o del tutto assenti lungo le coste meridionali.

MERCOLEDI: Un nuovo ed intenso sistema temporalesco attraverserà, da sud-ovest verso nord-est gran parte dell'Isola, apportando precipitazioni localmente anche a regime di nubifragio. Accumuli pluviometrici ingenti dalla sera sulle province orientali, con particolare riferimento alle zone ioniche tra Catanese e Siracusano, a causa di venti di Levante al suolo ed intense correnti occidentali in quota. Purtroppo sarà ancora una volta elevato, come previsto e puntualmente accaduto negli scorsi episodi, il rischio di genesi di celle convettive auto-rigeneranti.

GIOVEDI-VENERDI: Sarà la volta delle aree settentrionali, investite in pieno dai temporali formazione - senza soluzione di continuità - sul Tirreno. Dopo quelle joniche, dunque, saranno le province tirreniche, in primis Palermitano e Messinese, ad essere colpite da precipitazioni copiose, con accumuli che - a fine episodio - supereranno su diverse aree addirittura i 100-200 mm, con punte persino superiori sul versante settentrionali dei Nebrodi. Da segnalare l'attivazione di forti venti di Tramontana che daranno luogo ad un brusco abbassamento delle temperature che, ad iniziare dalle aree settentrionali, giovedì sera si porteranno su valori abbondantemente inferiori alle medie climatiche invernali (anche di 6-7 °C). 

Non ci resta dunque che provvedere a preparare gli indumenti invernali e consultare le previsioni meteorologiche costantemente, soprattutto prima di mettersi in viaggio: considerato l'elevato numero di nubifragi atteso e i notevoli quantitativi di pioggia previsti, sarà purtroppo concreto infatti il rischio allagamenti e frane, specie sulle aree ioniche mercoledì e su quelle settentrionali tra giovedì e venerdì.

Vincenzo Insinga

AddThis Social Bookmark Button

Temporali live

Fulminazioni live meteo

Sat Visible

Satellite visibile

Sat Infrared

Satellite infrarosso

Estofex Allerta

Fulminazioni live meteo

 
Vai all'inizio della pagina