Sabato soleggiato e mite.

Domenica forte instabilità, calo termico.

La tempestosa notte dell'Epifania

I caldi venti di Libeccio e le temperature massime di 23 °C saranno presto un lontano ricordo. Nel corso della giornata dell'Epifania, infatti, un nucleo d'aria fredda in quota, proveniente dal nord Europa, si riverserà sul Mediterraneo centrale dando luogo a marcate condizioni di instabilità atmosferica. Le prime piogge giungeranno in mattinata sulle province occidentali e tenderanno ad estendersi a buona parte dell'Isola, se si eccettuano alcune località del settore sud-orientale, più al riparo dai venti di Ponente. Ma sarà dalla sera e soprattutto tra la notte e le prime ore del mattino di giovedì che la perturbazione, sorvolando le calde acque superficiali del Tirreno, darà il meglio di sé. Che cosa dovremo aspettarci nella tempestosa notte del 7 gennaio?

Sono in arrivo:

- forti temporali su Palermitano e Messinese;

- venti di Maestrale ad oltre i 100 km/h sul Messinese;

- onde marine di oltre i 6 m di altezza sulle Eolie e mareggiate lungo le coste tirreniche, specie tra S.Agata di Militello e Capo d'Orlando;

- grandinate sulle aree settentrionali;

- autentiche tormente di neve nella stazione sciistica di Piano Battaglia, nelle Madonie.

- forte calo termico, quantificabile in almeno 7-8 °C su gran parte del territorio regionale.

Vincenzo Insinga

AddThis Social Bookmark Button

Temporali live

Fulminazioni live meteo

Sat Visible

Satellite visibile

Sat Infrared

Satellite infrarosso

Estofex Allerta

Fulminazioni live meteo

 
Vai all'inizio della pagina