La fase anticiclonica e primaverile che interessa la Sicilia verrà interrotta dal passaggio di una perturbazione nella giornata di domenica. Instabilità e temperature piuttosto fresche saranno presenti anche per gran parte della prossima settimana, per via dell'insistenza di venti settentrionali.

Previsioni per sabato 1 aprile: Cielo sereno o poco nuvoloso, pur con velature in transito. Nella notte peggiora su settore centro-occidentale, con piogge. Temperature in ulteriore rialzo, con massime anche oltre i 20 gradi. Venti moderati di Scirocco. Mari mossi.

Previsioni per domenica 2 aprile: Al mattino piogge e rovesci diffusi. Dal pomeriggio tendenza a schiarite da O-SO. Nella notte nuovo peggioramento su settore meridionale e occidentale. Temperature in diminuzione. Venti moderati di Libeccio. Mari molto mossi.

Federico Catalano

AddThis Social Bookmark Button

Radar delle precipitazioni in atto


All'orario visualizzato aggiungere +1 ore per avere l'ora corretta
Fonte Protezione Civile e MeteoCefalù

Precipitazioni cumulate in Sicilia nelle ultime 3 ore

DATI AGGIORNATI NEGLI ULTIMI 30 MINUTI E FORNITI DALL'OSSERVATORIO DELLE ACQUE (Sito) e MeteoCefalù

Previsione Fronti e Isobare prossime ore

Ultimi posts inseriti nel forum - Da consultare spesso in occasione di eventi rilevanti!

Re:Il tempo di giugno
Peppemeteo Solarino (SR) (Giovedì, 22 Giugno 2017 20:07)
Re:Il tempo di giugno
flash (Giovedì, 22 Giugno 2017 19:35)
Re:Il tempo di giugno
MISTRAL79 (Giovedì, 22 Giugno 2017 18:08)
Re:Il tempo di giugno
Sandro (Giovedì, 22 Giugno 2017 16:37)
Re:Il tempo di giugno
sempretuttobianco (Giovedì, 22 Giugno 2017 15:38)

Breve fase mite e soleggiata

Dopo i rovesci e i temporali di ieri, localmente anche intensi, che hanno interessato Ennese, parte del Catanese, Erei ed Iblei nel pomeriggio, ed il settore tirrenico in serata, la giornata odierna trascorrerà all'insegna di condizioni di tempo decisamente più stabile e soelggiato; qualche residuo addensamento nuvoloso interesserà soltanto le aree settentrionali al mattino e i rilievi orientali e meridionali nel pomeriggio.

Da domenica e soprattutto lunedì, invece, si aprirà una fase caratterizzata da cieli sereni ovunque e temperature piuttosto gradevoli; ci attendiamo valori massimi di 21-22 °C sulle aree settentrionali, intorno ai 25 °C nell'entroterra; minime quasi ovunque intorno ai 15 °C in pianura. Colonnina di mercurio in ulteriore, lieve rialzo tra martedì e mercoledì. Scarsa ventilazione e mari praticamente calmi. Poche ed innocue nubi sono attese soltanto sul mar Tirreno e - tratti - lungo le rispettive coste.

L'anticiclone avrà comunque vita breve. La fase stabile e soleggiata, infatti, è destinata ad esaurirsi già giovedì, quando, nel corso della serata, la parte avanzata di una perturbazione nord-africana andrà a coprire rapidamente i cieli siciliani.

Vincenzo Insinga

AddThis Social Bookmark Button

Piovosità esagerata alla base della frana a Calatabiano, nel Catanese: lo dicono i numeri!

I media nazionali, ma purtroppo anche esperti del settore, alcuni meteorologi e geologi, continuano ad usare due pesi e due misure riguardo ai fenomeni alluvionali, a seconda di dove essi si verifichino: al nord Italia o in Costa Azzurra son causati da eventi meteo eccezionali (bombe d'acqua connesse ai cambiamenti climatici), in Calabria o Sicilia, sono invece ritenuti quasi sempre effetti diretti dell'incuria del territorio e dell'abusivismo edilizio. I numeri però non possono essere smentiti e se, come previsto, in 72 ore cadono più di 700 mm in Calabria, ben 740 mm a Chiaravalle Centrale, una cittadina di seimila anime, in provincia di Catanzaro, non ci si può meravigliare di eventuali conseguenze a valle, amplificate peraltro dalle mareggiate sui litorali jonici. Ed in Sicilia? Si può parlare di evento piovoso eccezionale per quel che riguarda il Catanese, la zona di Calatabiano, ove una seconda frana ha prodotto un altro guasto alla conduttura idrica che alimenta Messina?

AddThis Social Bookmark Button
Leggi tutto...

Non è finita: aggiornamenti e previsioni prossime ore

Purtroppo giungono pessime conferme dagli ultimi aggiornamenti provenienti dai modelli fisico-matematici. La nostra previsione, citata negli scorsi articoli, ovvero il picco massimo superiore ai 350 mm sull'Etna, si è rivelata - ahinoi - pienamente corretta e purtroppo nelle prossime ore il vortice ciclonico ancora in piena attività a sud della Sicilia, seguiterà a sfornare forti sistemi convettivi sul mar Ionio e diverse cellule temporalesche andranno ad investire ancora una volta la Sicilia, specie il suo settore orientale, già pienamente colpito da copiose piogge. Vediamo nel dettaglio quali saranno le aree più colpite da forti precipitazioni ed altri nubifragi.

AddThis Social Bookmark Button
Leggi tutto...

Pagina 6 di 19

Login



Temporali live

Fulminazioni live meteo

Sat Visible

Satellite visibile

Sat Infrared

Satellite infrarosso

Estofex Allerta

Fulminazioni live meteo

 
Vai all'inizio della pagina